Chi siamo

La Cooperativa Amalfitana Trasformazione Agrumi viene fondata nel 1992 dalla famiglia Aceto.


La famiglia Aceto opera nel campo della limonicoltura e relativa trasformazione da sei generazioni, precisamente dal 1825, quando Salvatore Aceto acquistò un piccolo pezzo di terra a Ravello, iniziando così l'attività di produttore e commerciante.

Il periodo di massimo splendore per l'azienda familiare, specie nel commercio con l’estero, si ha dal 1930 al 1938. In Italia invece la famiglia Aceto si afferma come la maggiore produttrice di limoni dell'intera Costiera dopo la Seconda Guerra mondiale e nonostante la concorrenza dei produttori calabresi e siciliani.

Non potendo contare su un’estensione terriera enorme e volumi di produzione elevati come i principali concorrenti, i fratelli Aceto decidono di differenziarsi iniziando una campagna di sensibilizzazione del loro particolare tipo di limone, lo "Sfusato Amalfitano", unico al mondo per qualità e caratteristiche.

Alla fine degli anni '60 vengono acquistati altri appezzamenti di terreno per la coltivazione dei limoni, tra i quali il più importante è quello situato nella "Valle Dei Mulini", in grado di produrre circa 800 quintali di limoni all'anno.

Nel 1989 Luigi Aceto decide di costituire una cooperativa per la trasformazione dello "Sfusato Amalfitano".
In soli due anni, con una propria organizzazione commerciale, l'Azienda con il marchio "La Valle dei Mulini" è riuscita ad introdurre i suoi prodotti in tutto il territorio nazionale, in molti paesi della C.E., in America, in Australia e in Giappone.